Friday, 29 June 2018 back

Presentazione rapporto OCSE: “Divided cities: understanding intra-urban inequalities"

Martedì 3 luglio alle ore 15, il GSSI ha ospitato la prima presentazione italiana del rapporto OCSE Divided Cities. Understanding intra-urban inequalities.

Il report, realizzato con il sostegno del GSSI - Gran Sasso Science Institute, fornisce, da più prospettive, una valutazione delle disuguaglianze spaziali e della segregazione nelle città e nelle aree metropolitane in diversi paesi. L'incontro si terrà nella biblioteca del GSSI (viale Francesco Crispi 7).

Le città sono spazi di opportunità, dove è possibile cogliere occasioni di lavoro e formazione, godere dei vantaggi legati alla varietà e alla densità delle relazioni tra le persone, accedere a servizi di alto livello. Quando le città sono organizzate in modo inclusivo permettono a tutti i propri residenti di accedere a tali opportunità, a prescindere dalla loro collocazione nell’area urbana, dal loro reddito o dalla loro etnia.

Tuttavia, le città sono spesso divise: divari e barriere fisiche e sociali producono forme di esclusione e di concentrazioni di svantaggio. In tali città divise, disuguaglianze e segregazione spaziali esasperano le disparità sociali ed economiche esistenti – causando spesso l’emersione di rilevanti tensioni e conflitti etnici e sociali.

Il rapporto si concentra su alcuni paesi (tra cui l’Italia), proponendo analisi e suggerendo indicazioni per l’azione pubblica con riferimento a diversi versanti del tema: le diverse forme di segregazione spaziale in base al reddito, la concentrazione residenziale dei migranti in specifici quartieri, il ruolo dell'accessibilità ai trasporti pubblici nell'ampliamento delle disuguaglianze all'interno delle città. Su questo sfondo il rapporto mette in evidenza il ruolo cruciale di specifiche politiche pubbliche nel colmare le disuguaglianze urbane, prevenendo la formazione (o l’acutizzazione) di problemi sociali rilevanti..

Alla presentazione hanno preso parte: Paolo Veneri (OCSE), che ha coordinato la scrittura del rapporto; Francesco Chiodelli, professore di politiche urbane presso il Gran Sasso Science Institute; Carolina Pacchi, professoressa di urbanistica presso il Politecnico di Milano; Massimo Allulli, ricercatore di Cittalia – Fondazione ANCI ricerche.

OECD REPORT


The GSSI - Gran Sasso Science Institute is hosting the first presentation of the OECD report Divided Cities. Understanding intra-urban inequalities (July 3rd, 3pm, GSSI Library, viale Francesco Crispi 7)
This project, supported by GSSI, provides, from multiple points of view, an evaluation of spatial inequalities and segregation in cities and metropolitan areas of different countries.

Cities are often places of opportunity where it is possible to find work and training opportunities, benefit from the advantages related to the variety and quality of the relationships between people and, finally, have access to many high-level services important for the people’s well-being. When cities are organized in an inclusive way, they furnish to all their residents access to such opportunities, regardless of their location within the city, their income and their ethnic group.

However, cities are also often divided: social and physical barriers produce forms of exclusion and a concentration of disadvantages. In such cities, inequality and spatial segregation exacerbate the existing social and economic disparities, frequently causing the emergence of tensions and social and ethnic conflicts.

The report focuses on some countries (including Italy) proposing new insights on cross-cutting issues for city neighborhoods, such as the patterns of segregation across income groups, migrant concentration in specific areas of the city and the role of accessibility to public transport in widening intra-city inequalities. In this context the report highlights the crucial role of specific public policies in bridging urban divides, preventing the formation of relevant social problems.

Paolo Veneri, OECD, who has coordinated and edited the report, Francesco Chiodelli, professor of urban policy at GSSI, Carolina Pacchi, professor of city planning at Politecnico di Milano and Massimo Allulli, researcher at Cittalia - Fondazione ANCI will take part in the meeting.

Media